Informazioni personali

La mia foto

Sono mamma di 2 bambini, mi piace creare, disfare,riciclare, aggiustare,cucinare e lavorare con la fantasia ma anche raccontarmi e raccontare....

domenica 15 marzo 2015

Una domenica "ventosa"

Oggi ci siamo svegliati con un sole stupendo e un'arietta primaverile perfetta per la festa degli aquiloni che si è svolta a Rosà, in prov di Vicenza, a due passi da noi.

È stata per noi la prima volta e devo dire che i bimbi si sono divertiti tantissimo!!!

Il prossimo anno torneremo col nostro aquilone, il mio ometto già non vede l'ora!!!

Sarà il nuovo acquisto in vista della bella stagione e per allenarci e arrivare pronti per la prossima festa dell'aria andremo nel parco del nostro "Brenta" a Nove, vicino al campo di volo per i modellini di aereo, dove c'è tanto spazio per tutti ...

Purtroppo oggi ho scordato a casa la Reflex e questo è il massimo che il mio telefono permetteva di fotografare, mi rifarò la prossima volta...

C'erano aquiloni enormi!!! Il cielo era coloratissimo!!! Uno spettacolo!!






Il prossimo anno vi aspetto!!!

Un abbraccio da
Mamma Carla

mercoledì 11 marzo 2015

Anche questa è l'Italia

Oggi vi vorrei raccontare la storia di una mamma...Una mamma come tante, che durante la sua seconda gravidanza si è trovata ad affrontare la crisi e uno stipendio che ha iniziato a tardare. Mese dopo mese aspettava quei soldi che le spettavano senza esito positivo....Ogni mese la maternità che lo stato le riservava veniva trattenuta dal datore di lavoro in difficoltà..Questa mamma lavorava in questa ditta da molti anni e aveva rispetto per questa persona che si trovava, come tante, a fare i conti con la crisi...Per otto mesi ha dato fiducia a questa persona,creduto alle sue parole. Usando i propri risparmi e quelli del marito è riuscita a non far mancare nulla al suo bimbo e alla nuova arrivata, che nel frattempo diventava ogni giorno più bella e solare...La solarità che questa mamma stava perdendo.... Arriva la fine del congedo di maternità, le mensilità arretrate non diminuiscono e lei  torna comunque al lavoro, sperando che le cose cambino, dando fiducia al datore di lavoro, credendo alle sue promesse...purtroppo le aspettative non vengono premiate e le mensilità continuano a non arrivare....La speranza di una ripresa va svanendo e il titolare continua a non versare nulla...Una mamma non può vivere di speranze e a malincuore lascia quel posto di lavoro dove per 12 anni ha condiviso gioie e dolori, fatiche e traguardi...Fortunatamente, grazie ad amici sinceri e al supporto delle persone care, riesce a trovare una nuova occupazione, lontano da casa ma è un buon lavoro,l'occasione di ricominciare. Purtroppo non ha più visto niente di ciò che le spetta dal suo ex datore di lavoro, niente mensilità, niente TFR....solo tanta amarezza e false promesse.
E' passato un anno e nel frattempo a dicembre si è trovata la paga dimezzata per il conguaglio di fine anno....tasse su soldi mai percepiti...Insomma oltre il danno la beffa... Ma non finisce qui, arrivato il CU si trova un reddito che non le appartiene senza potersi opporre perchè il centro paghe dell'ex ditta non può dichiarare che non ha percepito quei soldi "noi abbiimo stampato i cedolini paga, lavoriamo per il datore di lavoro non per i dipendenti" Così hanno risposto alla richiesta di una compilazione reale del documento, che dovrebbe essere pari a zero, visto che zero è quello che ha ricevuto...Ma non si può...Questa mamma si troverà a compilare un 730 con un reddito che in gran parte non ha riscosso, vedendosi tagliare di conseguenza gli assegni per i figli e le detrazione che le spetterebbero ma che non arriveranno...
Anche questa è Italia....un bell'esempio di come questo paese NON tuteli le madri e i dipendenti  ma faccia solo gli interessi di furbi e potenti...
Sono triste e rammaricata, vivo in un paese che non mi appartiene e che ogni giorno mi delude sempre di più....

Non so che dire, non ci sono più parole.....




domenica 8 marzo 2015



Auguri alle donne vicine
E a quelle lontane
Alle donne che vivono in pace
E a quelle che subiscono la guerra
Auguri alle donne normali
E a quelle Speciali
Alle Donne che sono mamme 
A quelle che lo diventeranno
 A quelle che lo sono già ma non lo sanno
A quelle che desiderano diventarlo
E a quelle che non lo diventeranno mai
Auguri a tutte le Donne Forti e Deboli 
Coraggiose e Timorose
Che amano e sono amate
Che sanno amare ma non vengono amate
Auguri Auguri Auguri Donne!!!!
Che questo giorno di amore per le donne possa durare in eterno perché ogni donna merita di essere Amata sempre!!!





lunedì 2 marzo 2015

Ciao amici, dopo due settimane di "quasi totale" silenzio, causa influenza mia e dei bimbi, ritorno con un nuovo appuntamento con il "Prima e dopo i figli"....E oggi mi volevo soffermare sulla

" PRIMA COLAZIONE "

Prima dei figli

Non so voi ma io, prima dei bambini, durante la settimana mi svegliavo giusto in tempo per bere il caffè, una tappatina in bagno denti, viso, trucco leggero e via al lavoro per le 7.30.

Invece la domenica ... beh la domenica era domenica! 
La colazione era utopia, si stava in giro fino a tardi il sabato sera e non esisteva sveglia per la mattina, ma quando riuscivamo a svegliarci prima di mezzogiorno facevamo un bel giro in piazza con ape-colazione e poi via ancora fino a sera, magari con un altro bel aperitivo serale con gli amici e poi tutti insieme in pizzeria.

Dopo i figli

Beh...Dopo l'arrivo dei bambini invece mi sveglio un'ora e mezza prima, mi vesto a caso, scendo e scarico, secondo a chi tocca, lavatrice o asciugatrice, mi risciacquo il viso e , se mi ricordo, mi guardo allo specchio e mi metto un velo di crema, preparo le scodelle per il latte per i bambini  e torno su. Intanto Mariasole è già sveglia e mi aspetta seduta nel letto, mentre Matteo dorme ancora, a lui servirebbe un bazzuca, vabbeh inizio a vestirlo mentre ancora dorme per fare prima e scendiamo... mentre si scalda il latte inizio a scaricare la lavastoviglie, do le rispettive tazze ad ognuno e finalmente scaldiamo anche le tazze di mamma e papà ... Ovviamente nel frattempo tra una tazza, un biscotto, un urlo e un litigio continuo con la lavastoviglie... finito la colazione cambio Mariasole che intanto ha fatto la cacca, la vesto, la pettino...bene è ora di partire... a urli metto il cappotto a Matteo, vesto anche la piccola li infilo tutti in macchina ma nel frattempo la piccola rifà la cacca, succede di solito 4 giorni su 5!!!! La ricambio, la rivesto e di nuovo tutti in macchina direzione asilo per lui, dalla nonna per lei e  io al lavoro....Una maratona ogni giorno!!!
Mentre la domenica.....cos'è la domenica?


Però che dire...Non tornerei MAI indietro!!!!!!!!!!
Mi piace molto di più adesso ^_^